14 Mag
2017

Una delle installazioni più belle e coinvolgenti che abbia mai visto fino ad oggi, negli ormai 10 e passa anni di Salone del Mobile e Fuorisalone vissuti da interna al settore, è  stata quella realizzata dall’azienda giapponese Citizen Watch, che opera nel’ambito della manifattura di orologi, denominata “Light is Time”, curata dall’Architetto Tsuyoshi Tane di DGT Architects alla Triennale di Milano nell’aprile 2014 (e poi ripetuta con concetto simile due anni dopo).

La prima volta, era aprile del 2014,  ero in Triennale per un’altra esposizione che stavo seguendo. Come sempre quando possibile, ho approfittato volentieri per vedere le altre esibizioni ospitate nel complesso. Che si sia interni o meno al settore del Mobile, il Fuorisalone si rileva sempre un dispensatore di emozioni e conoscenza unico, un’occasione di comunicazione forte per chi riesce a distinguersi e farsi riconoscere.

E Citizen ci è sicuramente riuscita. Una grande scenografia nera all’ingresso non faceva minimamente presagire cosa si sarebbe visto una volta entrati, anche se già avevo avuto delle soffiate che avrei assolutamente dovuto andare a vedere questa installazione.

Trattandosi di una marca di orologi, lo ammetto era scettica, non vedevo il nesso con il design e lo stupore che è in grado di regalare. Mai stata più felice di sbagliarmi.

Installation "Light is Time" by Citizen at Triennale di Milano
MILAN, ITALY – APRIL 7: Installation “Light is Time” by Citizen at Triennale di Milano, designed by architect Tsuyoshi Tane, during Milan Design Week 2014

Una straordinaria installazione artistica composta da 80.000 piastrine dorate di orologi, appese in modo sequenziale a fili impercettibili a creare un effetto cascata, esaltata da un uso superbo di scenografie luminose che evidenziava la brillantezza e leggerezza delle piastrine a contrasto con lo sfondo nero delle quinte,  per immergersi totalmente nella magia della luce.

Come gocce di pioggia dorate, le piastrine libravano nell’aria creando pura poesia per gli occhi e per la mente.

Una scenografia onirica, una cascata oro nella quale ci si poteva immergere e perdersi, un luogo magico e straordinario, accompagnato da una colonna sonora perfetta che ha reso il percorso un vero e proprio viaggio sensoriale nel tempo .

Un’emozione difficile da raccontare, che deve esser stata vissuta per capirla.

Installation "Light is Time" by Citizen at Triennale di Milano
MILAN, ITALY – APRIL 12: Installation “Light is Time” by Citizen at Triennale di Milano, designed by architect Tsuyoshi Tane, during Milan Design Week 2014
Installation "Light is Time" by Citizen at Triennale di Milano
MILAN, ITALY – APRIL 7: Installation “Light is Time” by Citizen at Triennale di Milano, designed by architect Tsuyoshi Tane, during Milan Design Week 2014
Installation "Light is Time" by Citizen at Triennale di Milano
Installation “Light is Time” by Citizen at Triennale di Milano, designed by architect Tsuyoshi Tane, during Milan Design Week 2014

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Greta

greta@gretagabaglio.com

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − tre =