Riflessione sulla nuova figura del “copydesigner”

Ho sempre considerato il termine “ufficio stampa” riduttivo, soprattutto dall’avvento dei social network, visti con diffidenza all’inizio dai tradizionalisti, nei quali io invece decisi subito di “credere”